Un biglietto contro il cancro

 Un biglietto contro il cancro

Estratti oggi i biglietti vincitori della lotteria “Ricerca la Fortuna”. L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, è stata lanciata dalla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro a sostegno dell’Istituto di Candiolo IRCCS. Quest’anno sono stati distribuiti 7.000 biglietti.

La cerimonia di estrazione si è svolta questa mattina nella Sala consiliare del Comune di Candiolo, con la supervisione del notaio Andrea Ganelli. Nello specifico, i fondi contribuiranno all’acquisto di due nuove Tomotheraphy, di ultima generazione, per cure sempre più precise e meno invasive.

Erano presenti il Sindaco di Candiolo, Stefano Boccardo, e il Direttore della Fondazione, Gianmarco Sala. La Lotteria ha messo in palio oltre 130 premi. Significativa la risposta dei sostenitori: sono stati infatti circa 7.000 i biglietti distribuiti che hanno permesso di raccogliere più di 33 mila euro.

Il primo premio consisteva in una e-bike THOK, Ducati modello E-Scrambler XL. A seguire, il secondo premio: una Card BasicNet ricaricata per acquistare prodotti dei brand Kappa-Robe di kappa; mentre il possessore del terzo biglietto estratto si è aggiudicato un televisore da 49’’. Fra gli altri numerosi premi, card, abbonamenti e biglietti per il Museo Egizio e per i musei torinesi, maglie della Juventus e del Torino autografate, degustazioni di vino e cene in ristoranti stellati, week end in resort, abbonamenti a La Stampa, “TOH” la statuetta dell’artista Nicola Russo, elettrodomestici, capi di abbigliamento, lezioni di sci e molto altro ancora.

Importante il supporto dei negozi di Torino e Provincia, i “Punti Ricerca”, che si sono impegnati nella distribuzione dei biglietti. Premiati i tre che ne hanno assegnati il maggior numero: sono MAS Gioielli, I 5 Sensi e Crai Extra Supermercato di Corso Moncalieri.

“Ancora una volta la Lotteria Ricerca la Fortuna è stata un’iniziativa di successo – ha dichiarato Gianmarco Sala – e ci ha consentito di raccogliere preziose risorse per la ricerca e la cura del cancro che si svolge all’Istituto di Candiolo. I fondi contribuiranno all’ammodernamento del parco tecnologico dell’Istituto, nello specifico all’acquisto di due nuove Tomoteraphy. Il risultato raggiunto è la conferma del forte legame che c’è tra la Fondazione, il territorio e le imprese. Un grazie anche alle tante attività commerciali che sono state al nostro fianco nella distribuzione dei biglietti”.

Condividi con i tuoi amici

Sara Levrini