Juric e Allegri, gioie (granata) e dolori (bianconeri)

 Juric e Allegri, gioie (granata) e dolori (bianconeri)

La 31esima giornata di Serie A ha regalato una doppia faccia della medaglia alle due torinesi. Il Torino, infatti, ha vinto di misura contro la Salernitana mentre la Juventus ha perso, per citare Allegri, di “corto muso” contro l’Inter.

Analizzando il match andato in scena allo Stadio Arechi, la squadra di Juric è passata in vantaggio al 18′ grazie al rigore messo a segno da Andrea Belotti. Il penalty è nato da una trattenuta in area di Fazio subita proprio dal Gallo che, finito sul dischetto, non perdona. Tuttavia, c’è una curiosità: il rigore è stato ribattuto perchè, in occasione del primo tiro, qualche giocatore granata è entrato in area.

Acquisito il vantaggio, i granata sono riusciti a mantenerlo e a portare a casa 3 punti importanti che li fanno arrivare a quota 38 in classifica. Il prossimo turno, vedrà il Torino giocare domenica 10 aprile alle ore 20.45 all’Olimpico contro il Milan capolista. Una sfida insidiosa per entrambe le squadre che all’andata era terminata per 1-0 in favore dei rossoneri.

Andando invece a esaminare la situazione in casa Juventus, come anticipato, la squadra è capitolata in un Derby d’Italia che ha lasciato diversi strascichi soprattutto per quanto riguarda alcuni episodi. Il gol che ha portato alla vittoria dell’Inter è scaturito dal rigore calciato da Calhanoglu nel recupero del primo tempo. Come per il Torino, anche in questo caso il penalty assegnato per un fallo avvenuto ai danni Dumfries, è stato ribattuto.

Al primo tiro, il numero 20 dell’Inter ha sbagliato il rigore e sulla ribattuta di Szczesny ha concluso in rete ma avendo commesso fallo su un giocatore bianconero, la rete è stata annullata. Tuttavia, Irrati e il var decidono di far ribattere il rigore che, in seconda battuta, viene trasformato da Calhanoglu.

Nella ripresa la Juventus prova a venir fuori e a cercare la rete ma, intanto, è avvenuto un episodio che per alcuni resta dubbio. Al 10′ Bastoni ha commesso un fallo su Zakaria, dopo il check del var si decide di assegnare una punizione e non un rigore. Alcuni nutrono perplessità circa la porzione di campo dove è avvenuto il tocco del nerazzurro sul bianconero: era sulla linea o era fuori area?

Insomma, un weekend amaro per la squadra di Allegri che sabato 9 aprile alle 20.45 sarà impegnata in trasferta a Cagliari. All’andata era finita 2-0 in favore della Juventus che è ora chiamata a rialzarsi dopo la batosta subita dall’Inter. Dal canto suo, la squadra sarda darà il massimo per ottenere punti pesanti per la classifica, dove alberga a quota 25 punti.

Dunque, Torino e Juventus dovranno cercare di far punti per mantenere il passo della avversarie sapendo entrambe di trovarsi impegnate in match non semplici. Cagliari e Milan, infatti, faranno del loro meglio per rendere difficile la prestazione delle avversarie. Come finirà?

Condividi con i tuoi amici

Valentina Alduini