È la giornata mondiale contro il fascismo e l’antisemitismo

 È la giornata mondiale contro il fascismo e l’antisemitismo

Oggi, ricorre la Giornata mondiale contro il fascismo e l’antisemitismo, proclamata dalle Nazioni Unite. L’obiettivo è quello di non abbassare l’attenzione contro ogni discriminazione e razzismo.

Nella notte tra ilo 9 ed il 10 novembre 1938 si perpetrano i pogrom contro gli Ebrei, in Germania così come nei territori annessi ad essa. Questa notte passa alla storia come la Notte dei Cristalli (Kristallnacht) durante la quale le case, le sinagoghe, e i negozi di proprietà degli Ebrei furono saccheggiati e distrutti, lasciando le strade tappezzate di frammenti di vetro.

Il giorno dopo la Notte dei Cristalli

Durante i pogrom, circa 30.000 uomini Ebrei furono vittime dei rastrellamenti e vennero poi deportati nei campi di concentramento. Un atto di violenza del Reich che scatenò l’indignazione della comunità internazionale.

Dopo la Notte dei Cristalli, il regime nazista impose agli Ebrei la cosiddetta “tassa dell’espiazione”, circa un miliardo di marchi, e promulgò numerosi leggi e decreti antisemiti.

Questa data coincide anche con la caduta del Muro di Berlino (9 novembre 1989), simbolo di un nuovo inizio.

Non a caso nel 2005 il Parlamento italiano ha dichiarato che questo giorno sia anche la  “Giornata della libertà” contro ogni oppressione e totalitarismo.

La data del 9 novembre con la Giornata mondiale contro il fascismo e l’antisemitismo, ci invita a ricordare. Non dimenticare il passato, in un tempo dove ancora le parole discriminazione, razzismo e sessismo pesano sulle società, è di fondamentale importanza.  

Condividi con i tuoi amici

Jessica Scano