Calcio, dalla Serie B all’Eccellenza: la favola di Maikol Negro

 Calcio, dalla Serie B all’Eccellenza: la favola di Maikol Negro

Da Torino a… Vinovo. Il giro d’Italia di Maikol Negro riprende da dove tutto è iniziato. Quella stessa città che lo ha lanciato nel mondo dei grandi e che lo riaccoglie a braccia aperte, come un figlio in ritorno dall’Erasmus. Dopo aver conquistato i tifosi di tutto lo stivale, dalla serie C alla serie B, l’attaccante è ripartito dal Chisola, squadra che milita nel girone B dell’Eccellenza piemontese. Il suo arrivo nel campionato non è passato inosservato, sia per la prima doppietta messa a segno domenica scorsa contro l’Atletico Torino, sia per il suo status da grande calciatore.

Giocatore dotato di tecnica sopraffina, Negro è l’uomo perfetto per portare il Chisola in Serie D. Dal suo arrivo, complice anche il rallentare del Cuneo Olmo, i vinovesi si sono ritrovati in testa alla classifica, al pari dei cuneesi e dell’Acqui. L’esperienza arrivata grazie all’attaccante dentro lo spogliatoio – giovanissimo – del Chisola ha portato subito i suoi frutti. D’altronde un giocatore che ha vestito le maglie, tra le altre, di Torino, Salernitana, Pisa, Nocerina, Benevento, Matera e Latina, giocando in Serie B, Serie C e Serie D, non può che essere un valore aggiunto sia per la squadra sia per l’intera categoria.

Condividi con i tuoi amici

Andrea Musacchio