Anche Facebook creerà stanze audio

 Anche Facebook creerà stanze audio

Dopo il successo di Clubhouse, che in un anno ha raccolto 10milioni di download nonostante diverse limitazioni (app in versione beta, disponibile solo per iOS e aperta solo sotto inviti), anche Facebook scommette sulla voce.

Zuckenberg ha infatti annunciato diversi progetti in arrivo nei prossimi mesi in versione beta o per un ristretto numero di utenti. Il prodotto che farà concorrenza a Clubhouse si chiamerà Live Audio Rooms e permetterà di creare stanze di conversazione sia in modalità live, sia in differita registrando le dirette per poi condividerle.

I contenuti audio potranno essere ascoltati anche in versione podcast grazie all’integrazione di Spotify nell’app di Facebook. Ma le novità non finiscono qui: a chiudere il cerchio dei nuovi strumenti a disposizione degli utenti ci sarà anche Soundbites, che permetterà di creare ed editare brevi clip audio condivisi all’interno del proprio feed.

Dal punto di vista economico, i creator potranno confezionare degli abbonamenti o singoli biglietti di accesso, mentre gli spettatori potranno monetizzare i contenuti tramite il sistema Stars (che farà guadagnare al creator 0,01 dollari per ogni stella ricevuta) o eseguire donazioni per cause benefiche sostenute dagli speaker.

Se la duplicazione di strumenti già presenti su altri social non persuadesse al loro utilizzo, per incentivarne l’uso Facebook ha già creato “Audio Creator Fund”, un fondo riservato ai creatori emergenti.

Condividi con i tuoi amici

Sara Levrini